Ditta Antonio Aiuto Il legno per infissi Porte in legno Finestre in legno scale in legno Contattaci
 

 

MANUTENZIONE E PULIZIA FINESTRE IN LEGNO

Il compito primario delle finestre è garantire il massimo comfort abitativo. Questo significa valorizzare lo spazio rendendolo luminoso ed accogliente, assicurare un buon isolamento termo-acustico e soprattutto, proteggere gli ambienti interni dalle variazioni climatiche: un insieme di prestazioni che permette di mantenere condizioni abitative ottimali. Le finestre sono, dunque, costantemente esposte agli attacchi degli agenti atmosferici ed è necessario proteggerle seguendo alcune semplici regole di manutenzione e pulizia: il legno, infatti, è un materiale organico e vivo che, con pochissime cure, conserva intatti nel tempo i pregi estetici e funzionali che lo caratterizzano.

La Pulizia
Come ogni altro componente del nostro arredamento la finestra deve essere pulita periodicamente. Utilizzando una semplice soluzione composta di acqua e alcool (nella seguente proporzìone: acqua 90% alcool 10%) sì potrà effettuare il normale lavaggio protettivo delle finestre in modo semplice e rapido. Passare un panno pulito e ben strizzato su tutta la superficie del legno per togliere ogni traccia di sporcizia e di polvere.

· Controllare accuratamente angoli e fessure per rimuovere eventuali depositi di polvere o smog.
· Ripassare tutta la superficie della finestra con un panno pulito e asciutto per togliere qualsiasi traccia di umidità.
· Assolutamente da evitare è l'uso, anche sporadico, di detersivi o polveri abrasive che intaccano il legno, accelerandone l'invecchiamento.

Manutenzione ordinaria
Cosa utilizzare. Per un efficace trattamento di manutenzione è importante utilizzare prodotti specifici, in grado di contrastare l'azione del sole e degli agenti atmosferici. Nella scelta del prodotto da usare è necessario tener conto di alcune importanti variabili come la posizione della finestra e la sua esposizione ai raggi ultravioletti. I rivenditori specializzati sapranno consigliare il prodotto più adeguato ad ogni esigenza.

Quando agire. E' buona regola, una volta l'anno oltre la normale pulizia, controllare regolarmente le condizioni delle finestre in modo da evitare intervalli troppo prolungati fra un trattamento e l'altro: in questo modo sarà possibile esercitare un'azione preventiva davvero efficace. La frequenza dei trattamenti di manutenzione varia in base ad alcuni fattori determinanti:

· La posizione della finestra.
· L'esposizione più o meno diretta e prolungata ai raggi solari.
· Il grado di inquinamento dell'ambiente esterno.

Quando si tratta di finestre o persiane in buona posizione, ben protette da ampie gronde, loggiati o edifici confinanti, è sufficiente eseguire, nelle parti deteriorate, un ritocco applicando un prodotto protettivo ogni 3/4 anni. Per finestre o persiane in posizione meno favorevole o direttamente esposte agli attacchi degli agenti atmosferici, è opportuno verificare annualmente lo stato degli infissi, in modo da effettuare il trattamento protettivo appena la superficie del legno diventa opaca e ruvida al tatto.

Come procedere: Dopo avere effettuato un completo trattamento di pulizia (seguendo le indicazioni sopra esposte) si eseguono alcune semplici operazioni di manutenzione:
· Carteggiare uniformemente utilizzando una carta abrasiva con grana sottile.
· Utilizzando un pennello ben pulito, applicare il prodotto protettivo su tutta la superficie della finestra, in modo omogeneo e regolare.

Attenzione! Qualsiasi lavoro di imbiancatura, pavimentazione etc. rappresenta una situazione di potenziale pericolo per le finestre, in quanto prevede l'impiego di materiali o vernici contenenti additivi chimici che possono causare notevoli danni. Macchie, polvere o eventuali schizzi di intonaco, devono quindi essere tempestivamente rimossi mediante un accurato lavaggio con acqua e sapone.

Manutenzione straordínaria:
Considerando che la vita media di un serramento è di almeno 30/40 anni, indichiamo per particolari situazioni i seguenti eccezionali interventi:

1) Sostituzione del vetro
2) Sostituzione della maniglia
3) Sostituzione del sistema di chiusura
4) Riverniciatura
5) Sostituzione delle guarnizioni

Se per i primi tre aspetti possiamo parlare di interventi dovuti a motivi contingenti, che vanno dall'occasionale rottura alla variazione del design e nell'arredamento, per gli ultimi due punti è prevedibile un intervento radicale ogni 5/10 anni anche se, è bene precisare, le prestazioni e la durata generale del sistema sono molto influenzate dalle condizioni ambientali, di utilizzo e di esposizione climatica.

Antonio Aiuto - Via F. Culcasi - 91100 - Trapani - 0923.551977 - info@antonioaiuto.it

Sito realizzato da: " PSAdvert - Marketing & Comunicazione " - consigliato da Trapaniweb e Trapaniwelcome